Case “Kodra” nei Comuni dell’Arberia

Ibrahim Kodra è stato un pittore albanese, attivo in Italia in ambito milanese, considerato fra i pochi pittori albanesi ad aver ottenuto successo e riconoscimenti a livello internazionale.

Astrattista e cubista, la sua pittura si sofferma su figure umanoidi e robotiche costruite per mezzo di forme geometriche e caratterizzate da teste quadrate o rettangolari e da occhi triangolari.

La minoranza etnico-linguistica albanese d’Italia, estremamente radicata nelle nostre regioni in particolar modo proprio in Calabria testimonia un vero “fil rouge” tra le due culture.

#CasaKodra di Civita (CS) deve il suo nome proprio al pittore che passeggiando tra le vie del centro storico dell’antico borgo arbëreshët nel cuore del Parco nazionale del Pollino, la ritrasse riconoscendo in esse tratti della sua pittura.

Passeggiando lentamente e con gli occhi giusti siamo certi che anche tra le nostre “campagne” è pieno di Case Kodra, case antropomorfe, case che ci ricordano antiche maschere apotropaiche che allontanano gli influssi maligni o che semplicemente ci suscitano simpatia e scatta la foto ricordo.

La meraviglia della natura che viviamo, dell’uomo e della sua mente.

Le foto:

  • un antico mulino nel Comune di #BelmonteCalabro,
  • “lezione di musica” dell’artista italo-albanese;
  • una tipica abitazione di #Civita.  

#IbrahimKodra è stato un pittore albanese, attivo in Italia in ambito milanese, considerato fra i pochi pittori albanesi ad aver ottenuto successo e riconoscimenti a livello internazionale. Astrattista e cubista, la sua pittura si sofferma su figure umanoidi e robotiche costruite per mezzo di forme geometriche e caratterizzate da teste quadrate o rettangolari e da occhi triangolari. La minoranza etnico-linguistica albanese d'Italia, estremamente radicata nelle nostre regioni in particolar modo proprio in Calabria testimonia un vero “fil rouge” tra le due culture. #CasaKodra di #Civita (CS) deve il suo nome proprio al pittore che passeggiando tra le vie del centro storico dell’antico borgo arbëreshët nel cuore del #ParconazionaledelPollino, la ritrasse riconoscendo in esse tratti della sua pittura. Passeggiando lentamente e con gli occhi giusti siamo certi che anche tra le nostre “campagne” è pieno di Case Kodra, case antropomorfe, case che ci ricordano antiche maschere apotropaiche che allontanano gli influssi maligni o che semplicemente ci suscitano simpatia e scatta la foto ricordo. La meraviglia della natura che viviamo, dell’uomo e della sua mente. #arbëria #arte #pittura #rivieradeiborghi

A post shared by ConsorzioTuristico IscaHotels (@iscahotels) on

2785
Vota
Thanks!
An error occurred!

blog comments powered by Disqus

Chi siamo

Il Consorzio Isca-Hotels nasce per realizzare un progetto di sviluppo turistico, culturale, enogastronomico, passando per la valorizzazione dei borghi antichi e per l’offerta balneare.